giovedì 14 dicembre 2017

Il momento giusto per molti Cittadini, non arriva mai - l'alfiere solidale

Un felice giovedì 14 dicembre 2017 - l'alfiere solidale




A tutti auguro un felice Giovedì 14 dicembre.

LOBBY GAY BASTA - l'alfiere solidale

Sono stanca, stufa, di sentir parlare solo ed esclusivamente di gay, diritti gay, LGBT e qualsiasi altra cosa che ruoti intorno a questa faccenda.

Sentiamo in continuo un coro di lobbisti gay che cercano di entrare in ogni singolo poro della nostra società e del nostro paese.

Ci IMPONGONO questo argomento quasi quotidianamente.

Qual è il vostro obiettivo, vi domando?

Voi non volete il gay pride soltanto, voi puntate ad una DISCRIMINAZIONE IN POSITIVO della popolazione omossessuale. Volete MAGGIORI DIRITTI rispetto agli altri.
I club gay sono spuntati ovunque. Le sfilate gay stanno fiorendo in tutta l'Italia.

Cosa volete ancora?
"Un maggior sostegno politico alla promozione di una cultura che favorisca i diritti gay".

Cosa ci può essere di maggior sostegno che una presenza di ministri governativi durante il gay pride? Quanti dovrebbero essere lì?
L'intero governo?
L'intero paese?
Dovemmo utilizzare i fondi pubblici per i cambiamenti sessuali?
Promuovere l'omosessualità nei bambini?
Dovremmo tutti piegarci davanti a voi? E' questa l'idea?

Non potete forzarci, né imporre le vostre ideologie. Non avete il diritto di influenzare l'orientamento sessuale dei giovani di questo paese.

Cosa altro dovrebbe essere fatto affinché vi riteniate soddisfatti ????

sara

CHI DICE DONNA DICE DANNO - l'alfiere solidale


E ha ragione

Siamo maestre nel boicottarci a vicenda 
Creiamo fazioni che manco i guelfi e i ghibellini 
Ci facciamo talmente piazza pulita attorno che poi abbiamo pure il coraggio di chiederci dove sono finiti tutti
Godiamo nel tenere le persone sospese manco stessimo stendendo il bucato

Siamo talmente ottuse che non ci arrendiamo nemmeno di fronte all'evidenza: errare è umano, perseverare diabolico (sarà per quello che spesso il diavolo veste sembianze femminili)

Siamo così ostinatamente piene di noi stesse che crediamo di poter piacere a tutti: mica mai ci poniamo il dubbio che forse forse siamo delle cesse atomiche

Amiamo piangerci addosso per sentirci dire che tutto sommato noi valiamo, siamo importanti, dobbiamo trovare la nostra dimensione ecc ecc

Siamo patetiche

Ci ripetiamo che non siamo uniche e speciali ma di base pretendiamo di esserlo, sempre e comunque

Guai a chi mette in dubbio il nostro presunto valore 

Ci battiamo per l'orgoglio curvy, l'orgoglio rosa e le varie quote annesse e connesse

Gli altri non ci capiscono perché noi abbiamo quel quid pluris che ci fa sentire così diverse e avanti rispetto ai tempi

Abbiamo troppo spesso il diritto di parola

Siamo pronte a sottoscrivere con il sangue queste parole ma in cuor nostro sappiamo che noi siamo l'eccezione

Abbiamo sempre una giustificazione a tutto

Nessuno ci ama abbastanza, nessuno ci considera abbastanza

Siamo perfettamente consce che in fin dei conti siamo delle sfigate ma continuiamo a cercarci il nostro posto al sole

Ci vantiamo di sceglierci i nostri abiti per mostrare che noi abbiamo personalità, in barba a tutto e a tutti

Siamo mamme-coraggio, donne-coraggio, professioniste-coraggio

Pretendiamo di alzare la testa dopo una vita in cui coscientemente ci siamo andate a ficcare nei casini

Nessuno ci vuole? Sono gli altri sbagliati

Vogliamo qualcuno che ci tenga testa ma non troppo, che ci faccia ridere ma non troppo, che sia presente ma non troppo

I nostri figli sono carne della nostra carne ma noi siamo libere e emancipate dai nostri genitori

Tramiamo, confabuliamo, mentiamo

Tutto ci è dovuto, nulla ci può essere chiesto perché facciamo anche troppo

Siamo sempre vittime e combattenti contro qualcosa


Ci sentiamo scosse da certi concetti e se è un maschio a esprimerli ne chiediamo la tortura in pubblica piazza

Ci sentiamo forti se siamo in gruppo ma di fatto siamo una il cancro dell'altra


Siamo così insidiose che riusciamo a manipolare la mente di altri esseri umani subdolamente senza che ciò comporti alcuna conseguenza per noi

Ci ripetiamo continuamente di essere belle, suvvia, in fondo nessuna nel suo intimo si vede veramente brutta

Ci amiamo troppo, convinte di essere indispensabili

Se vivessimo sole in un mondo di soli uomini gay saremmo morte, chi ci darebbe approvazione? Chi ci farebbe da cavalier servente? Contro quale str***a ce la potremmo prendere?

Sara

E'impossibile raccontare un episodio in modo obiettivo al 100% - l'alfiere solidale

la Dipendenza da video - l'alfiere solidale

Secondo alcuni studiosi, esistono delle analogie tra l’assunzione della droga e la dipendenza dal video: Entrambi oscurano il mondo reale e favoriscono una condizione di passività, in quanto non stimolano la mente come la stimola la lettura di un buon libro.
Personalmente non rimango davanti al PC oltre le 4 ore giornaliere (2 al mattino, due al pomeriggio).
Condivido inoltre la scuola di pensiero che ritiene che stare molto davanti al video, rovini la vista.

a proposito di strisce BLU - l'alfiere solidale